tutte le stillae su io venia pien d’angoscia a rimirarti


io venia pien d’angoscia a rimirarti

chi porti seco la convinzione che nell’italica litteratura a noi coeva non s’abbiano a incontrar piccole perle di stile et phantasia, troverà tosto gradita smentita. il mari cavalca la mitologia qual essa fosse sauro, trasporta il lettore a guisa di psicopompo. prosa umbratile et avvolgente, quale ha da essere la notte.   .eramarco. Mi piace:Mi piace Caricamento…