il minotauro


sono il frutto della colpa.

sono il peccato, l’errore e l’orrore, la blasfemia che non gradite avere davanti agli occhi.

madre, pensi mai a me, al tuo figlio diverso senza mai amicizia, mai amore, mai vicinanza?

padre, pensi mai a me, condannato a nascondermi in un Labirinto, nel nonluogo per eccellenza?

pensate mai a me, al figlio mostruoso, al figlio dannato, al minotauro metà uomo e metà bestia?

so che sta arrivando un certo teseo da atene. sta arrivando per uccidermi.

sarà ricordato per sempre come l’eroe che ha annientato il mostro.

nessuno saprà mai che è stato il mostro a voler morire.

minotauro
.lopezrita.