la notte della mediarchia


c’era una volta il futuro ed era cattivo. c’era la merda, marghera era esplosa, il cielo era sparito, la gente viveva a caso, la mediarchia gestiva le menti come meglio credeva. poi la voce spiegò all’eroe cosa fare.

superare i folli in follia, uccidere la morte. mangiare la merda. il commissario eroe fece tutto questo: perciò il futuro è diventato passato e noi lo abbiamo dimenticato.

questo libro qui è per ricordarcelo.

IMG-20140926-WA0000

.blix.