passaggio in sardegna


dammi il tuo amore in un libro: per le mie donne, per le terre e i frutti, per ciò che in me è evidentemente bello e per la difficoltà con cui l’ho partorito.

dammi nelle tue pagine pure la vita di coloro che calpestano il mio suolo: voglio che la loro felicità si realizzi in un vivere lento e che tu mi percorra al passo giusto attraversandomi tutta, come se nessuno, oltre a te, avesse mai avuto il coraggio di farlo prima.

io che sono preziosa per ciò che adesso posso dare, staccandomi dal culto di un passato selvaggio, splendente per il presente fiero, che pure dal mio isolamento deriva.

descrivimi tu, etrusco. io sono la sardegna.

blix

 

.blix.